martedì 17 luglio 2012

Teaser Tuesdays [20]

 

Benvenuti amici lettori per una nuova giornata alla Locanda dei Libri!
Come ogni martedì oggi è il turno della rubrica "Teaser Tuesdays", inventata da MizB del blog Should Be Reading.
Partecipare è semplice, basta seguire poche regoline:
- prendi il libro che stai leggendo
- aprilo ad una pagina a caso
- trascrivi un breve pezzo, facendo attenzione ad evitare "spoilers"
- riporta titolo e autore del libro

Se volete potete lasciare il vostro teaser nei commenti!  


"Sarebbe stato meraviglioso, inoltre, conoscere Jane Austen. Si sarebbe affezionata a quella scrittrice grazie alla quale aveva capito che, come le protagoniste dei suoi romanzi, anche lei era sopraffatta dall'orgoglio e dai pregiudizi."



Tratto da La grammatica dell'amore di R. Carmona


5 commenti:

  1. «Il seme del male è presente in ogni essere umano. Tutti gli uomini e le donne compiono scelte per il proprio tornaconto, Victoria. Per interesse. È solo quando quelle scelte superano tutte le altre, quando diventano la forza motrice, la condizione normale della persona, che il male vince. L’egoismo è causa di ogni bassezza, ma riesce ad imporsi soltanto se glielo consenti. Non permetterglielo». La scosse leggermente, e la nebbia rossastra svanì. «Sono convinta che tu possa sconfiggerlo… fisicamente. E spiritualmente. Non lasciare che prevalga, Victoria. Credo che tu sia in grado di fermarlo».
    (Colleen Gleason, Il crepuscolo dei vampiri)

    RispondiElimina
  2. I miei pensieri passarono faticosamente da Sarah Starzynski al bambino che avevo in grembo. E a ciò che Bertrand aveva detto la notte precedente. "La fine di noi due". Ancora una volta mi sentii schiacciare dal mondo.

    La chiave di Sarah, di Tatiana De Rosnay

    RispondiElimina
  3. Che bello...tutte e due mie omonime :-D
    Grazie per i vostri bei teaser!

    RispondiElimina
  4. "Mio fratello era in salotto coi suoi giocattoli. Mamma ringraziò il cielo di essere andata per tempo a comprare i regali. Lindsey ricevette un paio di guanti e un lucidalabbra al gusto di ciliegia. A mio padre toccarono cinque fazzoletti bianchi che mamma aveva ordinato per posta qualche mese prima. Ma a parte Buckley, nessuno aveva voglia di niente. Nei giorni che precedettero il Natale, le luci dell'albero non furono mai accese."
    (Amabili resti di Alice Sebold pag.79)

    RispondiElimina
  5. Non ho il libro a portata di mano...

    RispondiElimina

 

blogger templates | Make Money Online