sabato 12 maggio 2012

Incontro con l'autrice...Nina Vanigli!


Amici della Locanda benvenuti ad una nuova puntata di "Incontro con l'autrice"!
Ho avuto il piacere di intervistare Nina Vanigli, autrice del libro La passione di Ornella (edito da Lettere Animate), che vado a presentarvi prima dell'intervista.

Il primo libro erotico di Lettere Animate, nessuna volgarità, 
ma un erotismo drammatico, surreale e crudo.
Una storia viva e vivida.
Passione, tristezza ed eccitazione si mescolano 
formando un cocktail sugoso e succulento.

Titolo: La Passione di Ornella
Autrice: Nina Vanigli
Editore: Lettere Animate
Anno di pubblicazione: 2012
Pagine: 90
Genere: erotico/drammatico
Prezzo di copertina: €8.50


TRAMA

Ornella, dominata da un sentimento univoco e ossessivo, è disposta a tutto pur di tenere legato a sé Alessandro, uomo violento e insensibile nei confronti del quale nutre una totalizzante passione. Dopo avere tentato inutilmente di sottrarsi a un destino di sofferenza, in cui il sesso è vissuto esclusivamente come strumento di dominio e privo di ogni risvolto affettivo, percorrerà consapevolmente un cammino che non prevede redenzione. Il primo libro erotico di Lettere Animate, nessuna volgarità, ma un erotismo drammatico, surreale e crudo. Una storia viva e vivida, passione, tristezza ed eccitazione si mescolano formando un cocktail sugoso e succulento. Il lettore sarà trascinato con vigore nella vita di Ornella, una donna come tante, vittima e carnefice si se stessa. La passione racchiude l’esistenza intera dell’essere ma, a volte, può tramutarsi in un padrone vigliacco e arcigno, diventando una malattia…


Ed ora passiamo all'intervista!

1) Ciao Nina e benvenuta alla “Locanda dei Libri”! Ci parli un po’ di te?
Ciao, grazie per avermi invitata. Sono sotto pseudonimo, in quanto mi piace tenere separata questa mia attività dalle altre cose che scrivo. Pubblico anche con il mio vero nome, e il fatto di avere scritto un romanzo erotico si colloca come un episodio non riconducibile ad altro. Vivo in una bellissima città del Nord Italia e ho alle spalle un solido percorso di Studi Umanistici.
  
2) "La Passione di Ornella è il tuo primo romanzo? 
Sì, questo è il mio primo romanzo. Finora ho pubblicato racconti e poesie,         
naturalmente firmati con il mio vero nome.

3) Perché hai deciso di scrivere un romanzo erotico/drammatico? 
Ho scritto questo romanzo per caso, ispirata da notizie di attualità. 
Mi attraeva l’idea di narrare un sentimento malato, un erotismo non ludico, e così mi sono fatta trascinare da questa ossessione portata alle conseguenze estreme.
 
4) Hai trovato difficoltà nel descrivere le scene erotiche senza cadere nella volgarità?
Le scene di questo romanzo sono molto spinte, del resto una storia come questa non poteva essere narrata in modo diverso, tenendo conto del contesto sociale in cui si svolge. Può essere anche che vengano percepite come volgari, ma posso dire di averle rese funzionali alla trama e mai fini a se stesse. 
Del resto, è tutto opinabile e soggettivo, come la differenza tra erotico e porno: la soglia è personale, secondo me. 
Ringrazio il mio Editore, Roberto Incagnoli  di Lettere Animate, per avere colto lo spirito del romanzo e avere deciso di pubblicarlo senza censurare nemmeno una parola né chiedermi di intervenire per mitigare il mio crudo realismo.

5) Per scrivere il romanzo ti sei ispirata a qualche fatto reale?
In effetti sì, come ho già detto poco fa. Alcuni fatti di cronaca mi hanno ispirata, soprattutto la parte relativa alla pericolosità di taluni giochi erotici… come anche il sapere che molte donne permangono volontariamente in stato di sudditanza psicologica nei confronti di un uomo.

6) Ci puoi descrivere il personaggio di Ornella?
Ornella è una ragazza fragile, il suo carattere è debole e predisposto alla sottomissione. L’uomo per cui rimane vittima di un’ossessione erotica è straordinariamente bello e cattivo, dominate nel senso peggiore del termine. 
Le vessazioni che Ornella subisce sono soprattutto di ordine psicologico, eppure lei non riesce a sottrarsi a questo gioco, nonostante un suo tentativo di affrancarsi da Alessandro. 
Lei è una persona malata, una vittima consenziente, che anziché curarsi va incontro all’ineluttabilità del proprio destino.

7) Cosa pensi delle donne che restano imprigionate in un rapporto ossessivo di vittima e carnefice come la tua protagonista?
Credo che prima di tutto andrebbe salvaguardata la propria dignità, fermo restando che tra adulti consenzienti ci si possa divertire come si preferisce… cercando però di evitare conseguenze tragiche.

8) Quali reazioni ti aspetti da coloro che leggeranno il romanzo?
Le reazioni finora sono state positive, sto avendo ottime recensioni e il pubblico gradisce. Mi arrivano molte mail sia da lettrici che da lettori, e tutti apprezzano sia il mio stile narrativo che il taglio psicologico che son riuscita a dare al comportamento della protagonista.

9) Per quale motivo il pubblico dovrebbe leggere “La passione di Ornella”?
E’ una storia drammatica, un testo molto forte, in cui la “passione” contenuta nel titolo significa cammino di sofferenza, calvario, per cui non ritengo sia adatto a tutti, ma possa piacere a chi ama tematiche di questo tipo. 
La narrativa erotica è un genere riservato agli appassionati, a coloro che la amano, e sono davvero sempre più numerosi.

10) Posso chiederti se stai già lavorando ad un altro romanzo? Se si, ci puoi svelare qualcosa?
In effetti ho in mente l’argomento del mio prossimo romanzo, ma non sarà erotico, per cui non sarà pubblicato sotto pseudonimo. Dunque avrò nuovamente lo status di scrittrice emergente!

11) Un consiglio per gli aspiranti scrittori?
Chi desidera pubblicare non dovrebbe mai pagare per farlo. Io sono contrarissima all’editoria a pagamento, e se non si trova un editore capace che sia disposto pubblicare l’opera facendosi carico di tutti i costi (come è capitato a me), è meglio procurarsi un editor professionista e auto pubblicarsi il testo dopo averlo fatto sistemare. E’ vero che poi tutta la promozione grava sull’autore, e la distribuzione risulta anch’essa difficoltosa, ma spesso anche gli editori sono carenti in questo, e almeno si investe su di sé e non per arricchire altri.

Grazie Nina per questa intervista molto interessante!
Un grosso in bocca al lupo per tutti i tuoi futuri progetti.
Grazie per l’ospitalità, un saluto a te e a tutti i frequentatori del tuo blog, sperando si lascino sedurre da “La passione di Ornella”!


3 commenti:

  1. Ciao Clody sul mio blog c'è un altro premio per te :)

    http://happyredbook.blogspot.it/2012/05/premio-your-blog-is-great.html

    RispondiElimina
  2. Le tue interviste sono sempre belle!

    RispondiElimina

 

blogger templates | Make Money Online